Cavigli | resina
21567
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-21567,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.5.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-underline,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

resina

Il pavimento in resina di esiguo spessore, al di là dell’aspetto estetico curato, della igienicità che lo fanno preferire in campo sanitario, offre il vantaggio di poter essere posato quasi senza interruzione dell’attività lavorativa, anche su un pavimento preesistente. La qualità dei prodotti è certificata nelle schede tecniche a corredo (materiali atossici, approvati HACCP-hazard analisis hand critical control points, registrati presso l’Istituto Superiore di Sanità, classe 1 di resistenza al fuoco, non scivolosi, biocompatibili). Per legge un impiantito di locali lavorativi, sottostà a regole imperative (Allegato IV D.Lgs 81/08) che lo vogliono con buon grip, privo di asperità ed avvallamenti. La resina risponde a molteplici esigenze, sia funzionali che architettoniche. La Cavigli RDI lavora sia la resina acrilica, sia la cementizia con aggiunta di quarzi per pavimenti industriali. Per i colori dei prodotti (circa 1800 tonalità) espressamente realizzabili secondo il gradimento del cliente per la varietà delle finiture superficiali, per la possibilità di decorare le superfici, rendendo unici gli ambienti la resina sta soppiantando il pavimento classico nei gusti di molti architetti.

Referenze

Kerakoll

Categoria

Pavimenti