Cavigli | prove strumentali
21880
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-21880,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.5.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-underline,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

prove strumentali

La Cavigli RDI esegue prove strumentali tendenti a individuare il raggiungimento delle condizioni fisiche, per dare inizio ad alcune lavorazioni, ovvero a verificare i parametri indispensabili per stabilire la necessità di particolari azioni. Ovviamente può limitare il suo campo alla  misura pura e semplice. Alcuni datori di lavoro sono ricorsi alle prestazioni di Cavigli RDI, per testare il grip dei pavimenti o delle scale nei luoghi di lavoro. Lo scivolosimetro è l’unico strumento valido per verificare quanto un pavimento sia sdrucciolevole e se rientra nei parametri previsti dalla legislazione vigente [1]. Inoltre la ditta rilascia certificazione e stampa dei risultati di prova. Qualora non vengano raggiunti i valori d’attrito ammissibile, Cavigli RDI è in grado di consigliare e mettere in pratica le più opportune operazioni, nel rispetto del principio della massima economicità.

 

 

[1] Legge 13/89 ovvero DPR 503/96 per edifici pubblici entrambi facenti riferimento al Regolamento DM 236/89. Nello specifico art 4 DM citato, punto 4.1.2 e 8.2.2. Norma tecnica applicata: British Ceramic Research Association Ltd. (B.C.R.A.) Rep. CEC.6/81.

 

Categoria

Consulenza